-->

giovedì 30 giugno 2016

Instambul areoporto #prayforturkey



Pannello 1 di #Prayforturkey di Flavio Fassio

Pannello 2 di #Prayforturkey di Flavio Fassio

Pannello 3 di #Prayforturkey di Flavio Fassio

Pannello 4 di #Prayforturkey di Flavio Fassio

Questa piccola composizione di quattro pannelli, la dedico alle 42 vittime innocenti. Cadute all'aeroporto d'Istanbul, per mano del terrorismo.

La Turchia come Parigi, la Turchia come Bruxelles, ci hanno ancora colpiti.

La teoria del maggior danno, ha visto questa volta prima gli spari, a caso, nel mucchio e poi il farsi saltare, per ricercare appunto l'estensione massima del numero di vittime.

 
Dedicata alle 42 vittime di Instambul Aereoporto.
#prayforturkey il pannello Quattrico che unisce tutti i pannelli insieme.

 #prayforturkey


Oggi è stata attaccata l'Europa, ma in Turchia le morti del terrorismo sono arrivate a superare le 200 vittime nel corso del solo 2016. (Fonte il Messaggero)

Una lunga scia di sangue che in Turchia sembra non fermarsi più. Negli ultimi mesi, il Paese è stato colpito da una serie di attentati: solo dall'inizio del 2016 sono 6 (7 con quello di stasera all'aeroporto d'Istanbul) con decine di vittime. Eccone l'elenco.

* 7 giugno - 11 morti e 36 feriti in un bus della polizia antisommossa sventrato dall'esplosione di un ordigno piazzato in un'auto e fatto esplodere a distanza.

* 27 aprile - Una donna si fa saltare in aria a Bursa, quarta città del Paese, vicino alla Grande Moschea e a un bazar. Probabile un'esplosione anticipata: muore solo la kamikaze, 13 i feriti.

* 19 marzo - kamikaze fa strage tra i turisti a Istanbul: almeno 6 morti (tra cui tre israeliani, un iraniano e due

americani) e 24 feriti a due passi da un grande centro commerciale.

* 13 marzo - 37 morti e decine di feriti nell'esplosione di un'autobomba nel centro di Ankara. Attacco con 2 kamikaze, rivendicato dagli estremisti curdi del Tak e attribuito dal governo al Pkk.

* 17 febbraio - 29 vittime per un'altra autobomba esplosa ad Ankara vicino a un complesso militare. Rivendica il Tak, per le autorità Pkk e curdi siriani del Pyd hanno agito in collaborazione.

* 12 gennaio - Un kamikaze a Sultanahmet, nel centro storico d'Istanbul, uccide 12 turisti tedeschi. 16 i feriti. L'attacco viene attribuito ai terroristi dello Stato Islamico.

L'Europa si trova strappata a dover rispondere" Unitariamente" a questo ennesimo attacco in Turchia. L'Europa deve "Unitariamente" affrontare la sua battaglia più dura, siamo in guerra, una guerra non convenzionale, che vede i civili obiettivo di questi assassini professionisti. Non gente comune, martiri del "fai da te". Adesso abbiamo i professionisti del maggior danno, addestrati, armati e maledettamente preparati per ucciderci nel maggiore numero possibile.

Io penso che le nostre Democrazie Europee, per combattere questo tipo di nemico debbano, da subito procedere con delle risposte non convenzionali, unitarie e immediate.

Capire con le Intelligence unite, chi stiamo affrontando, colpire in modo non più convenzionale, adesso basta, occorre rispondere  con estrema efficacia, e non solo sul piano militare. Io penso che si debba capire una volta per tutte chi, stà finanziando l'addestramento, il reclutamento e il mantenimento di questo esercito di assassini.

Vi lascio al commento crtitico di Alfio Fissavo. Critico e Curatore born ready.

Purtroppo gli artisti contemporanei si stanno specializzando, nella prodizione di queste opere, purtroppo la contemporaneità implica anche questo seguire con arte le vicende cruente che la vita reale propone. 

Gli artisti non sono nuovi a questo tipo di rapporto che è sempre stato, a loro chiesto.

L'urlo e Guernica, esempi su tutti,  dello sconvolgimento dell'animo umano di fronte alla guerra. 

In questa opera Flavio, è molto attento al messaggio, che produce, con i suoi dipinti e con la sua parte di racconto.

Dovete considerare, che vi trovate di fronte a un'opera che supera il concetto di "Quadro", essendo generata direttamente in rete per il WEB, ci sono delle regole nuove di cui tenere conto.

Il formato con cui si guarda l'opera, influenza la sua percezione. Fate una semplice prova, guardate il post dal vostro SmartPhone e riguardatelo dallo schermo di un pc. Guardatelo dal tablet girando lo schermo verticale e orizzontale.

Nel primo caso schermo tablet verticale e SmartPhone, avrete chiara la percezione del pianto, portato dalla sequenza di segni, identificanti le 42 vittime, ripetute nei vari colori, un pianto, un pianto disperato.

Nel secondo caso con lo schermo del tablet orizzontale o dal pc, questa sensazione è meno forte. Media diversi per sensazioni della stessa opera diverse. Sicuramente la resa migliore di questa opera è sullo SmartPhone.

I pannelli entrano dal video, per voi che guardate, divisi, uno alla volta, poi dopo tre righe di commento arriva il pannello Unitario, il Quattrico, che vede l'Unione dei singoli panelli in una sola composizione.

Diversi sono gli accenni di Flavio all'unità Europea, appena strappata. 

Il messaggio che vuole farci arrivare è chiaro e molto preciso. 

Questo nemico è cosi potente, spietato, e organizzato che solo restando uniti avremmo la speranza un giorno di potere tenere sotto controllo le sue oscure trame.

Serve Untà è una sola Intelligence Europea, una sola volontà comune, un corpo speciale che combatta con la tencologia i big data, e il non convenzionale questa nuova tipologia di guerra.    

Flavio, usa per raggiungere questo obiettivo, la multimedialità, il blog, il web, la pittura, la scrittura, una nuova forma d'arte, che pratica e teorizza dal 2013. 

Flavio attraverso la Pittura di Trasformazione e capace di usare nuovi linguaggi, l'opera classica del "Quadro" è da lui concepita in molteplici aspetti. La sua arte non è solo segno, anche se la sua traccia è il collegamento reale con la pittura classica.

 La sua arte ci permette di entrare, nella virtualizzazione del concetto di "Quadro". Tutta l'opera di Flavio, e tesa a portarci questa grande novità.

 Un nuovo modo di fare arte, di esprimerla e di presentarla.

                                                                    Grazie per  condividere.                A.F.

 #prayforturkey

Un appello d'arte per un Intelligence Europea.

 


 

 

© Ceci n'est pas un "Quadro". | Powered by Blogger | Design by Enny Law - Supported by IDcopy